PARAMETRI DI VALUTAZIONE

 

Alla valutazione concorreranno i seguenti criteri:

Ø    Livello di conoscenza degli obiettivi stabiliti (misurazione delle competenze)

Ø    Progresso nel percorso di apprendimento (notevole – accettabile – irrilevante)

Ø    Metodo di studio (organizzato – consono – disorganizzato)

Ø    Impegno rispetto alle scadenze (tenace – adeguato – opportunistico – scarso)

Ø    Partecipazione (propositiva – sollecitata – passiva – di disturbo)

Ø    Assiduità e puntualità nella frequenza scolastica

 

Per la valutazione di alunni diversamente abili si farà riferimento a quanto è stato concordato in sede di G.L.H. d’Istituto e dei G.L.H. operativi.

Per la valutazione degli alunni con D.S.A. disturbi specifici di apprendimento si farà riferimento a quanto concordato nei CdC, nel rispetto della legislazione vigente.

 

1-2

Non conosce gli argomenti proposti. Non risponde alle domande e/o dichiara la propria impreparazione.

 

3-4

Commette gravi errori. Non riesce ad applicare le conoscenze in situazioni nuove. Non è in grado di effettuare alcuna analisi. Non è capace di autonomia di giudizio anche se sollecitato.

 

5

Possiede conoscenze frammentarie e/o superficiali. Commette errori anche nell’esecuzione di compiti semplici

 

6

Conseguimento delle conoscenze previste quali obiettivi minimi definiti per ciascuna disciplina. Capacità di stabilire relazioni ed individuare connessioni tra i fenomeni. Capacità di produrre/tradurre un testo con linguaggio semplice ma corretto. Capacità di orientarsi nei procedimenti logico-matematici.

 

7-8

Conoscenza sicura ed analitica dei contenuti specifici delle diverse discipline. Capacità di selezionare, elaborare e sistemare le conoscenze in nuclei concettuali organici.

 

9-10

Capacità di stabilire relazioni ed individuare connessioni anche interdisciplinari Conoscenza approfondita e  ragionata dei contenuti specifici. Capacità di produrre/tradurre correttamente un testo con linguaggio appropriato e fluido. Acquisizione e comprensione sicura dei procedimenti logico-matematici. Capacità di produrre/interpretare correttamente un testo mostrando doti di originalità ed autonomia espressiva. Capacità di stabilire relazioni ed individuare connessioni multidisciplinari. Capacità di stabilire ed elaborare dei dati mostrando scientificità ed autonomia critica. Applicazione ed ottimizzazione degli strumenti cognitivi per pervenire alla soluzione di nuovi problemi in modo autonomo.

 

 

 

VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO DEGLI STUDENTI

 

 

DIECI

rispetto dell’ambiente, dei ruoli e delle persone; impegno nell’ambito della solidarietà sociale all’interno e/o all’esterno dell’Istituto; comportamento pienamente responsabile; presenza costante; contributo significativo alle dinamiche della classe; atteggiamento collaborativo e propositivo; autonomia; organizzazione funzionale del lavoro scolastico; puntualità negli impegni.

 

NOVE

rispetto dell’ambiente, dei ruoli e delle persone; attenzione alle problematiche di ordine sociale; comportamento pienamente responsabile; presenza assidua; partecipazione attiva e pertinente; organizzazione funzionale del lavoro scolastico; puntualità negli impegni.

 

OTTO

rispetto dell’ambiente, dei ruoli e delle persone; comportamento non sempre responsabile; presenza sufficiente; modalità di partecipazione dispersive; discreta organizzazione del lavoro scolastico; scarsa puntualità negli impegni.

 

SETTE

scarso rispetto dell’ambiente e/o dei ruoli e/o delle persone; comportamento poco responsabile; note disciplinari rilevanti e/o reiterate, ma non riferibili ad infrazioni disciplinari gravi; presenza saltuaria; scorrette/improprie modalità di partecipazione; non funzionale organizzazione del lavoro scolastico; scarsa puntualità negli impegni.

 

SEI

scarsissimo rispetto dell’ambiente e/o dei ruoli e/o delle persone; comportamento talora irresponsabile, che abbia comportato una concreta situazione di pericolo per l’incolumità delle persone; nota/e disciplinare/i rilevante/i riferibile/i ad infrazione/i grave/i; presenza scarsa e/o saltuaria; insufficiente organizzazione del lavoro scolastico; azione di disturbo dell’attività della classe e/o della vita della scuola; scarsa puntualità negli impegni.

 

CINQUE

ai sensi dell’art. 2, comma 4, del D.M. n.5 del 16 gennaio 2009.

 

 

Nota . L’assegnazione di ciascun voto è riferita alla condotta nel suo complesso come indicato nella presente tabella, anche in assenza di uno o più dei comportamenti indicati.

 

 

Criteri per la valutazione finale

 

Premesse

  1. Funzione formativa del Liceo tesa ad evitare premature specializzazioni
  2. Valenza formativa di tutte le discipline, che concorrono in uguale misura alla crescita della personalità umana ed intellettuale dello studente
  3. Valutazione complessiva dello studente e della sua preparazione generale sulla base dei seguenti strumenti di giudizio:
    • Somma delle singole misurazioni finali
    • Percorso di apprendimento

Si intende per misurazione finale la corrispondenza tra un voto ed una prestazione oggettivamente osservabile.

Per percorso di apprendimento si intende l’evoluzione, sia nelle competenze sia nel metodo si studio e nella partecipazione, quale risultato di abilità di studio, capacità di recupero, serietà, impegno, desiderio di superare le difficoltà, frequenza regolare.

 

Una commissione, formata dai Coordinatori di Dipartimento e dalla docente con funzione strumentale all’area Coordinamento Didattico, elaborerà proposte da sottoporre al Collegio dei Docenti relative alla definizione dei criteri di riferimento per la promozione, non promozione.

 

Criteri per l’assegnazione del Credito Scolastico (Candidati interni)

Si riportano di seguito relativi tabella e testo ministeriali – D.M. 42/2007.

 

Media dei voti

 

Credito Scolastico (Punti)

 

 

I anno

II anno

III anno

M=6

3-4

3-4

4-5

6

4-5

4-5

5-6

7

5-6

5-6

6-7

8

6-8

6-8

7-9

 

M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico. Il credito scolastico, da attribuire nell’ambito delle bande di oscillazione indicate dalla precedente tabella, va espresso in numero intero e deve tenere in considerazione, oltre la media M dei voti, anche l’assiduità della frequenza scolastica, l’interesse e l’impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle varie attività complementari ed integrative ed eventuali crediti formativi.

All’alunno che è stato promosso alla penultima classe o all’ultima classe del corso di studi con un debito formativo, va attribuito il punteggio minimo previsto nella relativa banda di oscillazione della tabella. In caso di accertato superamento del debito formativo riscontrato, il consiglio di classe può integrare in sede di scrutinio finale dell’anno scolastico successivo. il punteggio minimo assegnato, nei limiti previsti dalla banda di oscillazione cui appartiene tale punteggio.

Nei confronti degli alunni che hanno saldato nell’ultimo anno di corso i debiti formativi contratti nel terzultimo anno non si procede alla eventuale integrazione del credito scolastico relativo al terzultimo anno.

Gli alunni che non abbiamo saldato i debiti formativi contratti nel terzultimo e nel penultimo anno di corso non sono ammessi a sostenere l’esame di Stato.

Le istituzioni scolastiche, a norma del Regolamento dell’autonomia, individuano le modalità e i criteri di valutazione degli alunni, nel rispetto della normativa nazionale e i criteri di riconoscimento dei crediti e di recupero dei debiti scolastici, riferiti ai percorsi dei singoli alunni.

 

 

Criteri per l’assegnazione dei Crediti Formativi (Classi Triennio)

Compiti dei Consigli di Classe sono il riconoscimento e la registrazione delle competenze acquisite dagli studenti in ambito extrascolastico, funzionali all’aggiornamento del portfolio individuale.

 

 

Criteri:

1.      Certificazione, da parte di enti qualificati, dell’avvenuta formazione del livello conseguito dallo studente.

2.      Ricaduta dell’esperienza esterna su:

Ø    percorso formativo

Ø    istruzione

Ø    inserimento nel mondo del lavoro

 
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Alternanza2a

Formazione e aggiornamento
OPZIONE ROBOTICA

logo rob lite

OPZIONE MUSICALE

Logo-Musica-2 lite

INT. GCSES / A-LEVELS

Edexcel Logo approved centreRGB-1

CLASSI CAMBRIDGE

Classi Cambridge NEW

Mobilità Studentesca Internazionale

mob.stud.inter

VOLONTARIATO

 

Volontariato-piccolo

Cerca
P.T.O.F. 2016/19

PTOF

Offerta Formativa
 volantino open day thumb
25° Anniversario del L. Democrito
25democrito
Statistiche
Utenti : 157
Contenuti : 3394
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 3737371

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies utilizzati in questo sito, leggi la nostra politica sui Cookies.

Cliccando sul tasto OK accetti utilizzo dei cookies.

EU Cookie Directive Module Information