Liceo Statale Classico e Scientifico DEMOCRITO

1 dicembre-Giornata Mondiale contro l'AIDS

 

A tutte le componenti

 

Al sito

 

Circolare n 50

 

1 dicembre – Giornata Mondiale contro l’'AIDS

 

e Flash mob Liceo Democrito/IdO

 

 

E’ nostra abitudine celebrare la giornata del 1 dicembre con un incontro informativo/formativo in Aula Magna con una nostra ex alunna, oggi medico ospedaliero….ma quest’anno lo spostiamo ad altra data. Siamo convinti che questa giornata non passerà inosservata per i nostri alunni perché oggi è la data in cui viene reso pubblico il video, da noi organizzato in collaborazione con l’IdO, che tanto successo ha ricevuto presso l’intera scuola, che  lo scorso 24 novembre si è impegnata al meglio per la riuscita del Flash mob anti-aids, che è stato  registrato insieme all’Agenzia Dire (cfr Comunicazione no. 65)

 

Una impostazione corale, insieme a Studenti,  Docenti  e Dirigente

 

(con il coinvolgimento dell’intera scuola!)

 

Il  prodotto finito sarà reso pubblico al  link che ci comunicheranno, ma è possibile farne una visione privata in Aula Magna a fine mattina del giorno di oggi o nei prossimi giorni.

 

Siamo particolarmente orgogliose di condividere con l’intera comunità anche il percorso di riflessione, elaborazione, preparazione che ci ha condotto a questo evento. Cfr. Allegato Messaggio evocativo

 

Siamo certi che questa giornata non passerà inosservate, nella mente e nei cuori dei nostri meravigliosi alunni che hanno saputo  rispondere in modo eccezionale e che sono stati già elogiati in privato ma che ora si meritano di essere elogiati pubblicamente, con un grande BRAVI RAGAZZI CONTINUATE COSI’

 

 

Il Dirigente Scolastico Paola Bisegna e tutto il gruppo di riferimento                        


 

 

Messaggio evocativo relativo al flash mob anti aids del Liceo Democrito

 

L’esperienza  ci insegna che la scuola fa miracoli ogni giorno:  il miracolo dell’ora di lezione che, come evidenzia Massimo Recalcati ,  è sempre avvenuto e può avvenire ancora! 

 

Appropriandoci della sua  metafora dell’amore  possiamo dire che la scuola è luogo di relazione, di scambio, di amore, di socializzazione……… che deve sempre essere  improntata  al rispetto  ed alla massima protezione, nelle emozioni, negli incontri, nelle relazioni ….dalle più  formali, alle più superficiali e soprattutto in quelle più intime e ravvicinate.

 

La sollecitazione pervenuta dall’Istituto di Ortofonologia, che da anni collabora con la nostra scuola per progetti di educazione alla salute , ci ha permesso di elaborare un percorso e riflettere ulteriormente sulla tematica oggetto del Flash mob

 

Una riflessione (contributo a quattro mani …e tante menti ) di Pina Todarello e Paola Bisegna

 

Abbiamo entusiasticamente accettato la sfida di “inventare” un flash mob  per la giornata mondiale  aids …ed abbiamo attivato i nostri studenti, grazie a piccoli input …solo per accendere la loro creatività,  nella convinzione  che “I nostri ragazzi sanno tenersi per mano e come in precedenti  occasioni  nel flash mob  che stanno preparando sapranno rispondere alla suggestione delle emozioni   muovendosi secondo ritmi condivisi  ma non omologati tanto da umanizzare l’automaton robotica senza farsi automatizzare essi stessi. Qualunque sia il risultato “artistico” siamo convinti che il risultato “educativo” sarà raggiunto: abbiamo attivato tante menti e tanti cuori: “mission  impossible accomplished “  perché noi siamo scuola è ….

 

La scuola è luogo di relazione, di scambio, di crescita, può cambiare la vita, addirittura salvarla. Accende l’intuizione di un’idea, attiva il percorso impervio  del dubbio, distoglie da pensieri parassiti . A scuola ogni giorno insegnanti e alunni rimisurano il perimetro del proprio rapporto che esiste perché ontologicamente si fonda sulla reciprocità.

 

Non c’è liquidità  né tuttologia nella nostra scuola, ci sono sicuramente tecnica e metodo ma soprattutto ricerca: spazio simbolico di ascolto e di parola. Impossibile il silenzio, bandita l’autoreferenzialità della trasmissione autoritaria.

 

La scuola che noi pensiamo è la scuola del pensiero critico che si costruisce attraverso l’esperienza ma soprattutto attraverso la parola , quella che stabilisce una relazione strettissima tra il dire e le sue conseguenze, per così dire il senso etico, portatore di significato.

 

La parola non è mai solo parola perché trasforma e genera la vita :  è significato e significante. E’ semantica e nello stesso tempo articolazione  fonetica, garanzia di emozione e di condivisione. La grande scommessa dell’ortofonologia è creare un rapporto attivo e vivo nel suono armonico del dialogo , della domanda e della risposta. Un ragazzo che non ha una propria langue non potrà creare la propria parole come ci ha insegnato De Saussure. Dunque sarà condannato e dannato al silenzio.

 

Ci piace l’immagine che Massimo Recalcati ha coniato per la scuola contemporanea, quella  della “scuola/Telemaco” una scuola caratterizzata  da una società  come quella che lui definisce generazione senza padri: è la figura di Telemaco il figlio di Ulisse che l’epica ci ha trasmesso come una figura malinconica dell’attesa ma anche come colui che compie un viaggio sulle orme del padre assente. Ogni ricerca è possibile grazie alla memoria e all’esperienza di chi ci ha preceduto e noi docenti di questo periodo storico vogliamo essere per loro testimoni in grado di aprire mondi diversi attraverso la potenza della parola e il bando del silenzio.

 

Ogni giorno talvolta in modo empirico talvolta in modo più organico saltiamo il fossato dell’indifferenza e del silenzio e ci mettiamo in moto

 

Pina Todarello                                 IL Dirigente Scolastico

                                                        Prof.ssa Paola Bisegna        


                                         

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 12 Dicembre 2014 14:11)

 

Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

A: tutte le componenti

Al: sito Democrito

 

Circolare nr..45

25 novembre 2014: Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne 

Anche quest’anno la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne sarà l’occasione per riflettere su un fenomeno grave e preoccupante che non sembra diminuire. C’è bisogno ancora della partecipazione e consapevolezza di tutti, perché le vittime abbiano la vicinanza e il sostegno cui hanno diritto e perché sempre più situazioni potenzialmente a rischio vengano disinnescate e ulteriori “crimini” prevenuti.

 

Riproponiamo quindi quanto affermato dal Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite l’8 marzo 1999:

La violenza contro le donne è forse la più vergognosa violazione dei diritti umani. È forse la più diffusa. Non conosce confini geografici, culturali o di stato sociale. Finché continuerà, non potremo pretendere di realizzare un vero progresso verso l'uguaglianza, lo sviluppo e la pace.

              Pertanto si invitano tutti i docenti ad affrontare nelle classi, soprattutto nel corso della settimana dal 24 al 28 Novembre, temi inerenti la violenza e le discriminazioni basate sull’identità di genere e in particolare quelle contro le donne.

Proprio il 25 Novembre 2014 una delle nostre classi, la 5F, accompagnata dalla prof.ssa Di Ridolfo parteciperà al Convegno “ Le Donne, un filo che unisce mondi e culture diverse”, presso l’Auditorium Parco della Musica.

Si segnala infine, sempre il 25 Novembre 2014, lo spettacolo TIMEOUT - Teatro e canzoni contro la violenza sulla donna - al Teatro San Timoteo, ore 21.00, cui tutti sono invitati a partecipare autonomamente.

Roma, 21 novembre 2014 

Il gruppo di docenti impegnati in questo percorso e

Il Dirigente Scolastico

Paola  Bisegna

 

CORSO PROGRAMMAZIONE DI VIDEOGIOCHI

Circolare no. 43

Nostri alunni selezionati per partecipare  al corso di programmazione di videogiochi GAMEINVADERS

Il Laboratorio di robotica ha iniziato il nuovo percorso focalizzando maggiormente l’aspetto teorico della  programmazione, senza dimenticare l’applicazione pratica.  Proseguono i successi dei nostri studenti del Laboratorio di robotica, e della loro docente referente Prof. Falciai, sempre pronta ad offrire le più ampie opportunità per stimolare negli studenti il desiderio di mettersi alla prova in mille contesti diversi.  Questa volta si tratta proprio di una proposta che coniuga la creatività con le competenze  di programmazione.

Siamo quindi lieti ed orgogliosi di comunicare che due studenti del nostro gruppo di robotica, su un totale di 7 segnalati per ogni scuola, sono stati selezionati per la frequenza ad un corso di programmazione di videogiochi organizzato dal dipartimento di informatica della Sapienza, aperto ad un massimo di 60 studenti provenienti da Roma e provincia. Gli studenti che hanno superato il test ed  ammessi al corso del prof. Navigli sono:

-          Pietro Cestola (2B)

-          Lorenzo Davide De Mattia (2F)

Il corso per gli ammessi avrà inizio lunedì 17 novembre alle 15.30 presso Aula Informatica 17 dell’Università La Sapienza - via Tiburtina, 205, a lato della città universitaria  e seguirà un preciso calendario. La partecipazione alla prima lezione è fondamentale per confermare la propria adesione. Chi sarà assente e non fornirà una giustificazione valida mediante il proprio referente scolastico, non potrà più partecipare al corso. Si autorizza pertanto l’uscita anticipata di questi due allievi, per recarsi in tempo all’università per questa nuova avventura. E' possibile fare al più due assenze durante il corso, oltre le quali lo studente non potrà più partecipare. Al termine del corso, la partecipazione degli studenti sarà rendicontata ai referenti (mediante firma delle presenze) e un attestato di partecipazione  sarà fornito a tutti gli studenti frequentanti (oltre ad avere la soddisfazione di aver sviluppato il tuo gioco su Android).

Si segnala il sito: http://gameinvaders.di.uniroma1.it  ed il sito con i Corsi di area didattica in informatica:
http://www.studiareinformatica.uniroma1.it/it

Complimenti ragazzi e buon lavoro!!  Sarà molto divertente!!!

                                                                      

 

 Il Dirigente Scolastico

 

(prof.ssa Paola Bisegna)

 

JOB&ORIENTA 2014

Circolare no. 44

Il Liceo Democrito selezionato per partecipare allo stand Miur di JOB&Orienta 2014

Dopo i successi nella competizione  mondiale  Robocup Junior 2014, durante la quale il nostro gruppo ha presentato una nuova piattaforma di gara completamente open source, siamo stati invitati dal Dirigente della Rete di scuole per la Robotica a partecipare al Meeting annuale della rete, che si è tenuto a Stresa nel mese di ottobre. Non potendo partecipare direttamente abbiamo inviato i nostri saluti e i contributi informativi sul Co-Space, da loro richiesti. Queste informazioni  hanno  inciso sul deliberato per la gara Robocup Jr 2015; è stata infatti assunta all'unanimità la decisione di inserire nel nuovo regolamento 2015 la categoria di gara Co-Space Dance and Theatre. Ci è stato inoltre chiesto di valutare la possibilità di un nostro diretto coinvolgimento nella Rete.  

Vedasi  testo in calce e link  alla nostra esibizione https://www.youtube.com/watch?v=GudHgCL2SRs

Analogo testo è stato usato per la proposta progettuale che è stata inviata al Miur per candidare la nostra scuola a partecipare all’evento Job&Orienta. Siamo pertanto ancora più lieti e gratificati che la Commissione esaminatrice del Miur  abbia considerato significativi e coerenti con la manifestazione  i progetti presentati dalle scuole selezionate ed abbia accettato la nostra candidatura. Come conseguenza, una delegazione di tre studenti ed un docente accompagnatore parteciperanno alla manifestazione garantendo l’allestimento e la presenza allo stand, nell’area di quello del Ministero.

La Fiera JOB&Orienta ed. 2014  si svolgerà a Verona dal 20 al 22 novembre 2014

http://www.joborienta.info/it/

Per ciascun progetto selezionato sarà ospitata  una delegazione  di studenti  (Leonardo Lucchetti - Davide Arcari -Leonardo Pasanisi) e un docente  accompagnatore, esperta di Orientamento al lavoro: la prof. Manuela De Lieto. Si richiedeva che almeno uno degli studenti presenti fosse in grado di esporre il proprio progetto in lingua inglese. Questo per noi non è un problema!  I docenti e i coordinatori delle classi sono stati informati che la delegazione   partirà al mattino del merc 19 nov, e rientrerà alla sera di sab 22 nov e che  gli alunni saranno impegnati in attività didattica  collegata ad una impegnativa attività di lavoro: dovranno allestire e organizzare  il nostro stand e rispondere alle richieste del pubblico.

Al loro rientro,  anche durante l’evento divulgativo della  robotica previsto per il 24, sapranno raccontare quanto vissuto e sperimentato nel corso dell’esperienza.

 

Buon lavoro e buona fortuna

 

Il Dirigente Scolastico

Paola Bisegna

 

 

 

 

 

Co-Space Danza e Teatro

(di Donatella Falciai – referente Laboratorio di robotica Liceo Democrito - Roma)

 

La CoSpace prevede l’interazione tra i robot reali e le corrispondenti copie simulate proiettate su schermo, i robot virtuali, in una esibizione creativa che coinvolge anche la componente umana.

La finalità di tale categoria è lo sviluppo di progettazioni di modelli simulati aderenti al mondo reale, nei quali poter sperimentare la programmazione dei prototipi fisici.

I robot reali sono riprodotti nell’ambiente virtuale rispettando il più possibile sia il numero e tipo di giunti articolari sia l’aspetto esterno. Anche la cura nella progettazione degli elementi scenografici simulati contribuisce al punteggio di gara.

Il sistema di comunicazione tra robot deve garantire che eventi generati sui sensori dei robot reali producano, istante dopo istante, analoga risposta nel corrispondente robot virtuale, o anche il viceversa.

La tecnologia per l’interazione tra i robot è a scelta tra bluetooth e XBee.

Un progetto che illustra come realizzare robot reali e virtuali basato su software open source e open hardware è pubblicato in rete all’indirizzo http://www.cospacedance.org; un ulteriore simulatore è reperibile su http://www.cospacerobot.org .

Brevi notizie sulla Fiera dell’Orientamento, ma si consiglia di visitare il sito

http://www.joborienta.info/it/

A JOB&ORIENTA IL MEGLIO DELL’OFFERTA ACCADEMICA

Anche quest’anno JOB&Orienta si conferma vetrina nazionale di primo piano della formazione universitaria: al padiglione 6 i percorsi formativi e i servizi di orientamento e di diritto allo studio di oltre 70 realtà, tra atenei, istituti e accademie (pubblici e privati) italiani e stranieri. Saranno presenti prestigiose università internazionali, come l’americana Loyola University Chicago, la City University London, la John Cabot University, la Swiss Education Group, la Rufa- Rome University of Fine Arts e molte altre. Consulta qui l’elenco completo degli istituti presenti.

E per chi ha già le idee chiare sul proprio percorso universitario, le simulazioni dei test d’ammissione per le facoltà a numero chiuso, a cura di Alpha Test, presso la Sala Rossini. Non è obbligatoria la prenotazione.(programma) 

 

La più ampia panoramica di progetti educativi e percorsi formativi delle scuole secondarie di I e II grado, con la presenza anche di istituzioni e associazioni di categoria che offrono informazioni a insegnanti e studenti. > Scopri il percorso Arancione

Capofila: Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Cosa si trova nel percorso Arancione:

·         stand di istituzioni nazionali e locali con proposte per insegnanti e studenti

·         stand di scuole secondarie di II grado

·         stand di associazioni di categoria con servizi per gli insegnanti

 

·         laboratori presso gli stand

Ultimo aggiornamento (Lunedì 17 Novembre 2014 12:37)

 

"Giornata della creativita" 11/11/14

 alt

 

 

AI DOCENTI

AGLI ALUNNI

AL SITO WEB

 

 

COMUNICAZIONE N. 49

 

 

 

                Si comunica che martedì 11 novembre 2014 in Aula Magna , dalle ore 11,10 alle ore 13,10, sarà celebrata la “Giornata della creatività”. Sono invitate le seguenti classi: 5C, 5D, 4D, 2C , gli ex-alunni: Santinelli, Giarrizzo, Aloè e Lemma e una rappresentazione di alunni che quest’anno partecipano al Premio Curcio: Cipolloni (5 I), Pascuttini (4 I), Lattanzio (5C), Pietrucci  (5E), Piazza (4D) e Lucchetti (2C).

 

                Sono invitate inoltre personalità rappresentanti la casa Editrice Curcio e lo IED.

 

                Insegnanti coinvolti: Isola,  Ruvolo e la studentessa  Manni (2L).

 

 

Roma, 5 novembre 2014

 

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Paola Bisegna

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento (Lunedì 10 Novembre 2014 10:01)

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies utilizzati in questo sito, leggi la nostra politica sui Cookies.

Cliccando sul tasto OK accetti utilizzo dei cookies.

EU Cookie Directive Module Information