Liceo Statale Classico e Scientifico DEMOCRITO

Celebrazione Giorno del Ricordo

A tutte le componenti

c.a. delle classi indicate

Al sito

Circolare n. 80

 

Celebrazione Giorno del Ricordo - l0 febbraio 2015

Come  ormai nostra  tradizione, per condivisa convinzione  di voler onorare, rispettare,  conservare e rinnovare la memoria della tragedia che ha colpito gli Istriani, i Fiumani e i Dalmati nel secondo dopoguerra, vittime delle Foibe e costretti all'esodo, invitiamo tutte le classi ad attivarsi autonomamente anche attingendo alle precedenti esperienze del nostro Liceo, ma ci incontreremo per due  momenti di riflessione comuni in Aula Magna:

 

                    Martedì 10 feb 2015, dalle ore 11,15 alle ore13,10, in modo autonomo, con il supporto dei docenti, studenti e Dirigente.

Saranno presenti i docenti Fossi, Tedeschi, Passa, Fanella, Di Ridolfo, Cimini, Chiti, Andreoni, Tomagè.

Parteciperanno le classi  2A, 3A, 4A, 5F, 4G, accompagnate  dai docenti di riferimento o dai docenti in servizio (se non impegnati nelle necessarie sostituzioni – si prega di verificare sul libro delle disposizioni), insieme ad una rappresentanza delle classi 5I, 4I, 5D (scelta dai rispettivi docenti referenti).

Nell'incontro si rifletterà sulla complessità dell'area del confine orientale italiano attraverso la valorizzazione del suo ricco patrimonio culturale, archeologico, storico, letterario. 

 

                    Giovedì 12 feb 2015, dalle ore 11,15 alle ore 13,10, in collaborazione con  il dott. M.Micich e il dott. A. Ballarini della Società di Studi Fiumani.

Convegno sul tema: "Le conseguenze del secondo conflitto mondiale alla frontiera orientale italiana".

Saranno presenti il Dirigente e i docenti Fanella, Tedeschi, Chiti, Passa, Cimini, Rigatuso, Todarello, Leoni.

Parteciperanno le classi  3A, 4A, 5I, 4I, 5D, 5E, accompagnate  dai docenti di riferimento o dai docenti in servizio (se non impegnati nelle necessarie sostituzioni – si prega di verificare sul libro delle disposizioni).

Nell'incontro si potrà approfondire la complessa e difficile questione storica e culturale del confine orientale italiano grazie alla disponibilità e competenza degli esperti esterni (programma allegato).

 

La grande attenzione del nostro istituto verso il Progetto Memoria è dimostrata anche quest’anno dalla partecipazione di un gruppo al viaggio a Trieste/Gorizia/Foiba di Basovizza cui hanno aderito le classi 3A e 4A, per iniziativa dei Proff. Chiti/Passa, che accompagneranno il gruppo in un itinerario di studio e memoria,  non solo per rispetto della legge 30 marzo 2004, n. 92, che ha riconosciuto il l0  febbraio quale "Giorno del Ricordo", ma come specifico  obiettivo  didattico – educativo  volto a diffondere la conoscenza dei tragici eventi vissuti da  migliaia di italiani dell'Istria, Fiume, Pola e la Dalmazia, costretti a lasciare le loro case, spezzando secoli di storia e di tradizioni. Resta a disposizione di tutti il materiale depositato in biblioteca, segnalando in particolare il video “Pola addio”.

Roma, 05/02/2015                                                                   

                                                                                     Il Dirigente Scolastico

                                                                                    Prof.ssa Paola Bisegna

Ultimo aggiornamento (Martedì 10 Febbraio 2015 07:45)

 

PROGETTO IMUN

A tutte le componenti

Agli studenti partecipanti ad IMUN e alle loro famiglie

Al Sito Web

 

Circolare N. 79

Ad ampliamento comunicazione n.80 relativa al progetto IMUN si conferma quanto segue:

- Cerimonia d’apertura: domenica 8 febbraio dalle 16.30 alle 20.00 presso Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia, viale Pietro De Coubertin n.30

- Dibattito delegati: lunedi 9- martedi 10 febbraio dalle 10.00 alle 18.00 presso le aule di Roma Eventi all’interno dell’Università Gregoriana di Roma in piazza della Pilotta, 4.

- Assemblea Generale: mercoledi 11 febbraio dalle 10 alle 13.30 presso Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia, viale Pietro De Coubertin n.30, purtroppo la FAO, non potrà ospitare la cerimonia di chiusura come avvenuto negli anni precedenti.

Per la cerimonia di apertura gli studenti si recheranno con mezzi propri attesi dalla prof. Franchi che anticiperà l’arrivo al fine di ritirare il materiale da consegnare ai ragazzi. Nelle giornate di lavoro e di dibattito le attività avranno luogo, per tutti gli studenti del ns liceo appartenenti ad ogni commissione, presso le aule di Roma Eventi. La prof. Franchi e due collaboratori dello staff di United Network attenderanno i partecipanti presso la fermata della metro Magliana alle ore 9.00 e ivi li riporteranno alla fine dei lavori. Tutti coloro che raggiungessero autonomamente le sedi sono invitati a comunicarlo alla prof. Franchi facilitando l’organizzazione.

Mercoledì 11 sono stati prenotati due pullman, anch’essi a carico della United Network, che ci preleveranno a scuola alle 8 e ci riporteranno intorno alle 14.00 alla fine dell’Assemblea Generale. Per qualunque delucidazione la prof. Franchi resta a disposizione dei genitori che hanno ricevuto via email tutti i suoi recapiti. I docenti che fossero interessati a partecipare sono invitati a comunicarlo alla referente per l’autorizzazione all’ingresso nelle diverse sedi.

 

                                                                          Il Dirigente Scolastico

 

                                             Prof. Paola Bisegna

 

Ultimo aggiornamento (Giovedì 05 Febbraio 2015 17:48)

 

Giuramento del Presidente Mattarella

                                   A tutto il personale

                                  A tutti gli studenti

Al sito web 

 

                          Comunicazione n. 125

 

Oggi 3 febbraio 2015 alle 10.00 giuramento del Presidente Mattarella e  passaggio di consegne con Napolitano

 

Da oggi Sergio Mattarella sarà il Capo dello Stato per i prossimi sette anni. In occasione dell’insediamento del  dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana  si invitano i docenti e le classi a collegarsi autonomamente dalle classi ed a svolgere, indipendentemente, riflessioni sull’evento. Considerando però che i nostri ragazzi non hanno mai visto un atto formale ed importante come questo, sarebbe importante viverlo e vederlo insieme, anche con il supporto dei docenti per cercare di illustrare il valore di una democrazia, così faticosamente conquistata dopo aspri conflitti, la Resistenza, la costituente la promulgazione della Costituzione ecc per capire meglio il valore dell’impegno nella difesa della Costituzione.

Si ritiene di fare cosa gradita nel predisporre un momento di riflessione comune in Aula Magna – insieme al Comitato Studentesco –  per assistere al rito dell’insediamento del Presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella. Una cerimonia d’insediamento, che inizia 10 con il giuramento e il discorso davanti al Parlamento riunito in seduta comune a Montecitorio secondo una prassi immutata dal 1948. Ad accoglierlo ci sarà la presidente della Camera Laura Boldrini, che lo scorterà in Aula dove Mattarella reciterà la breve formula di rito del giuramento e parlerà davanti ai grandi elettori.Dal momento in cui il neoeletto Capo dello Stato lascia la propria abitazione, la campana più grande di Montecitorio comincia a suonare per accompagnare il corteo presidenziale e smette quando il nuovo Presidente avrà fatto il suo ingresso alla Camera. Si tratta di una campana particolare: forgiata in bronzo, con lo stemma papalino (prima dell’unità d’Italia Palazzo Montecitorio era la sede del tribunale pontificio), le figure di Cristo e Sant’Antonio ed il motto «Onorate la giustizia voi che giudicate in terra» ricordando che il Capo dello Stato è anche il primo magistrato d’Italia essendo anche presidente del Consiglio superiore della magistratura.

L’emiciclo di Montecitorio sarà addobbato con 21 grandi bandiere e drappi rossi ornati d’oro. Una scenografia unica, riservata solo al giuramento e al discorso dinanzi alle Camere riunite. Nel momento esatto in cui il nuovo Capo dello Stato pronuncia la formula del giuramento («Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservarne lealmente la Costituzione»), dal Gianicolo vengono sparati 21 colpi di cannone a salve (in base al Regio decreto del 1862: una prassi per celebrare le cariche istituzionali) .

Una volta pronunciato il discorso in aula, il Presidente lascia Montecitorio, passa in rassegna i plotoni militari, saluta la bandiera e si reca all’Altare della Patria per deporre una corona di fiori dinanzi al monumento al Milite ignoto. Mattarella poi si sposterà al Quirinale - dove troverà ad attenderlo il Capo dello Stato supplente, il presidente del Senato Pietro Grasso per il passaggio delle consegne e l’insediamento ufficiale, arrivo previsto al Colle alle 11.30, passando in rassegna le truppe schierate nel cortile d’onore. Il passaggio delle consegne tra Mattarella e il predecessore Giorgio Napolitano avviene nel Salone delle Feste, con il saluto alle più alte cariche dello Stato. Poi, il primo discorso ufficiale dal Quirinale. Il rito laico così si compie e comincia il settennato.

Roma, 3 febbraio 2015                                                                                                                                                                                                                                    Il Dirigente Scolastico

                                                          Prof.ssa Paola Bisegna

 

Il Cuore per Telethon

A tutte le Componenti Scolastiche

Al Sito Web

 

Circolare n. 77

 

Il Cuore per Telethon

per le malattie rare

 

Anche quest’anno la nostra scuola partecipa all’iniziativa proposta da Telethon alle scuole per aiutare la ricerca nello studio delle cure per le malattie rare.

 

            Nella mattina dei giorni 3 e 4 febbraio nella nostra scuola, in concomitanza con S. Valentino, saranno venduti i cuori di cioccolata inviati da Telethon, all’offerta minima di 10 €.

 

 

 

Roma, 30 gennaio 2015

 

 

 

Docente referente

Prof.ssa R. Cortelli

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Paola Bisegna

 

 

Chiusura Sede Succursale

 

A tutte le Componenti Scolastiche

Al Sito Web

 

 

 

 

Circolare n. 76

 

 

Il giorno 27 gennaio 2015 le classi della succursale che non sono in uscita didattica, 4I, 5I e 5H svolgeranno il proprio orario scolastico nella sede centrale.

Di conseguenza la sede succursale rimarrà chiusa.

 

 

 

 

Roma, 26 gennaio 2015

 

 

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Paola Bisegna

 

Ultimo aggiornamento (Lunedì 26 Gennaio 2015 11:17)

 

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies utilizzati in questo sito, leggi la nostra politica sui Cookies.

Cliccando sul tasto OK accetti utilizzo dei cookies.

EU Cookie Directive Module Information