Liceo Statale Classico e Scientifico DEMOCRITO

la buona scuola .....esiste già

A tutte le componenti

Al sito

 

Circolare no. 59

' La creatività  fa scuola ' premia Alunni, Docenti e Dirigenti

ovvero

LA “BUONA SCUOLA”……..ESISTE GIA’

Aula Magna Liceo Democrito – 10.12.2014 ore 12.10/13.10

Il 4 dicembre scorso, si è svolta la Cerimonia di premiazione “La creatività fa scuola” voluta e organizzata dall'Agenzia Dire, dal portale diregiovani.it e dall'Istituto di Ortofonologia  che  è stata l'occasione per valorizzare l'impegno quotidiano di studenti, docenti e dirigenti scolastici, i veri protagonisti del mondo della scuola, cui sono stati consegnati premi e riconoscimenti.

Siamo particolarmente grati ed orgogliosi di ricevere, per la seconda volta, un premio davvero speciale, consegnato ai dirigenti scolastici e ai docenti riconosciuti dagli organizzatori come 'ultimi educatori' . Il Liceo Democrito ha partecipato con la stessa DS e con un piccolo gruppo di “ultimi educatori” (Proff. Rigatuto, Chouery, d’Errico) in rappresentanza dei tanti altri che quotidianamente meritano tale riconoscimento… ma soprattutto ha partecipato –virtualmente - con il folto numero di studenti che hanno preso parte al Flash mob anti-aids che ha avuto grande successo e spontaneo riconoscimento dalla platea. 

Intervenendo all’evento l’onorevole Simona Malpezzi ha dichiarato che "Una scuola diventa buona quando diventa il centro in cui l'educazione aiuta a tirar fuori il meglio che i ragazzi hanno" aggiungendo che “Se l'obiettivo è il successo formativo noi dobbiamo aprire il più possibile alle esperienze di didattica alternativa come quelle presentate oggi”. I Dirigenti presenti all’evento l’hanno invita a visitare le scuole vere, quelle dove ogni giorno si costruisce un sapere non stereotipato, insegnando “il piacere di imparare” e a godere di ogni prodotto dell’umano pensiero, spaziando dalle meravigliose discipline che si insegnano nel Liceo, valorizzate in classe ma anche nei diversi Laboratori: teatro, musica, scrittura creativa, ecc oltre ai diversi concorsi letterari quali il Premio Curcio per le Attività Creative o il Premio Bellonci, De Stefani alla valorizzazione delle passioni degli studenti, alla creatività che si esprime in mille modi diversi, dalla scrittura all’arte, alla musica, alle scienze,  alla robotica!!

Senza mai dimenticare che l’unica vera finalità della scuola, e della scuola pubblica in particolare, è Jl’educazione alla convivenza civile, alla cittadinanza attiva, consapevole  e responsabile, che nella nostra scuola si esprime in modi diversi: l’ampliamento dello spazio attraverso i numerosi progetti del Pof dall’”internazionalizzazione” con progetti europei, mobilità studentesca individuale, Simulazioni Onu senza sottacere la quotidiana attenzione alla persona, anche sviluppando collaborazioni come quella con l’IdO, l’ampliamento del progetto Pof “inclusività”, l’adesione a reti come “Diversi da chi” che ha portato, ancora una volta, nella nostra scuola i nostri amici e grande band dei “Ladri di carrozzelle”, l’enorme crescita numerica e di impegno civile da parte di studenti attivi nel volontariato extracurrixolare e curricolare (servizio alla mensa Caritas). Non va dimenticata la grande innovazione tecnologica, metodologica e sociale, che nel Pof abbiamo definito “Verso una smart school” che si è arricchita anche della nuova formalizzazione dell’adesione alla rete delle Palestre dell’Innovazione.

L’onorevole Simona Malpezzi componente della VII Commissione 'Cultura, Scienza e Istruzione', dopo aver visto in prima persona ciò che la scuola italiana sa e vuole costruire: cittadini consapevoli e responsabili, capaci di esprimersi in ogni campo dello scibile umano, attraverso la valorizzazione dei propri talenti, interessi culturali, competenze e capacità …ha deciso di voler vedere, in prima persona, una delle tante scuole che – con grande passione e gratuito impegno – sostiene quello in cui da sempre crede:  la scuola è il più importante presidio culturale e di democrazia, la vera palestra in cui ci si esercita a diventare buoni cittadini d’Italia, d’Europa, del mondo e quindi incontrerà la comunità scolastica del Liceo Democrito

Festeggeremo insieme a lei anche la splendida notizia che i nostri amici Florence ed Antony, della baraccopoli Deep Sea di Nairobi, Kenia che il nostro Liceo - da anni - ­ sostiene, attraverso il nostro ex alunno A. Scardigno con il progetto UP (University Project)  hanno conquistato il loro obiettivo: la Laurea con lode in Sociologia, presso la Egerton University di Nairobi lo scorso 5 dicembre. Sarà un ulteriore motivo per elogiare ancora una volta il loro coraggio ed il vostro impegno sociale e civile.   Complimenti a loro, ma anche a tutti voi. 

Oltre all’intero Consiglio, viene invitata all’incontro in Aula Magna una selezione di 100 alunni, dove organizzeremo una visione comune del Flash mob, insieme ai nostri consulenti dell’Ido e i reporter di Dire e Diregiovani, che accompagnano la parlamentare Malpezzi.  

Il Flash mob sarà comunque ripetutamente mostrato nel corso della settimana seguente, quando saranno state chiuse le valutazioni del trimestre, in diverse occasioni e momenti comuni. In particolare sarà a disposizione, per i diversi gruppi classe –accompagnati dai docenti - affinchè ognuno abbia l’opportunità di vedere il prodotto di tanto impegno collegiale,  sarà mostrato ai ragazzi il 15 dicembre, in occasione dell’incontro “Amico andrologo”, il 16 dicembre durante il Comitato Studentesco ed anche il 17 dicembre nel corso dell’Assemblea. Successivamente sarà messo on line sul sito del Liceo.   

Ci aspettiamo la collaborazione di tutti

Il Dirigente Scolastico

 

Paola Bisegna

Ultimo aggiornamento (Martedì 09 Dicembre 2014 10:37)

 

Biblioteca:acquisizione nuovi libri

 

A TUTTE LE COMPONENTI SCOLASTICHE

AL SITO

 

 

 

 

 

CIRCOLARE  N. 56

 

 

 

                Comunichiamo che dalla Biblioteca del Liceo Democrito sono stati acquisiti 2 testi di valore etico e culturale  straordinario:

 

Lia Trassineti, Lia Tagliacozzo,     Anni spezzati”      Giunti

 

Sami Modiano,      Per questo ho vissuto”     BUR

 

                Sono due storie che hanno una loro voce, che arrivano dritte al cuore, non solo perché sono reali ma perché sono vere. Sono voci di uomini e donne che, durante la deportazione, hanno perso la loro innocenza e, come dici S. Modiano, “quella mattina mi ero svegliato come un bambino, la notte mi addormentai come un ebreo”.

                Dice S. Modiano nella dedica trascritta sul libro che ha regalato personalmente alla nostra scuola

 

MAI PIU’

 

 

 

Roma, 03 dicembre 2014 

 

 

                                                                                                              Il Dirigente Scolastico

                                                                                                             Prof.ssa Paola Bisegna

 

 

 

 

Comunicazione Scuola -Famiglie

 

A tutte le componenti

 

Al sito web

 

Circolare n. 53

 

Comunicazione Scuola - Famiglie

 

 

 

            Viste alcune anomalie ed erronee modalità osservate nell’uso delle diverse forme di comunicazione con la scuola, si ritiene necessario ribadire la circolare sulle modalità di comunicazione scuola-famiglia, approvata dal Consiglio d’Istituto a seguito di articolato percorso approvativo e divulgata già dal 26.1.2013 a firma dell’allora Presidente del Consiglio d’Istituto Daniele D’Ambrosio e del Dirigente Scolastico Paola Bisegna ma forse non completamente nota a tutti, specialmente ai nuovi docenti in servizio nella scuola o ai nuovi genitori delle classi prime e, in particolare, di studenti i genitori del biennio. La stessa è stata solo aggiornata nei riferimenti, ma rimane invariata nella struttura.

 

 

 

Si rende necessario ribadire che il Collegio Docenti del Liceo Democrito ha, da anni, deliberato di definire una c.d. Vice Presidenza Diffusa, che opera sulla base di una condivisione della leadership e sulla collaborazione con la Dirigenza Scolastica, nell’ambito educativo-didattico delle singole classi, indicando come:

 

  • il singolo docente è il primo riferimento didattico, cui lo studente in primis, e la famiglia poi, devono rivolgersi per questioni strettamente legate alla singola materia. Si ricorda a tutti i docenti e i genitori che i compiti in classe (esclusivamente del proprio figlio per ovvi motivi di privacy) possono/devono essere mostrati al genitore, non c’è alcun bisogno di fare richieste scritte al DS. In corso d’anno il Ds non può né deve intervenire su competenze e responsabilità che sono esclusivamente del docente, salvo mantenere il dovere do vigilanza che compete al Ds. Solo al termine dell’a.s. e delle valutazioni finali, quando tutti i documenti vengono archiviati e custoditi, ci si deve riferire al Ds se si vuole fare una esplicita richiesta di accesso agli atti.

  • Il Coordinatore di classe è il referente per andamento didattico del singolo e della classe, per l’insieme del quadro disciplinare individuale e del gruppo classe, per le situazioni didattico-disciplinare problematiche che riguardano l’andamento generale, ove necessario. Tutta la comunicazione inerente l’attività didattica vede nella figura del coordinatore di classe il diretto riferimento, in particolare su questioni inerenti la frequenza, le giustificazioni, le certificazioni mediche di qualsivoglia situazione degna di attenzione, di cui i docenti devono essere informati. Il coordinatore definisce, nel primo consiglio di classe, le modalità digitali di comunicazione.

  • La Vicepresidenza che opera come supporto del Ds per tutto l’impegno organizzativo al lavoro comune (sostituzione docenti assenti, adattamento orario in caso di variazioni di qualunque tipo,  spostamento di classi in caso di persone in temporanea difficoltà, stesura e divulgazione di calendari degli impegni comuni, organizzazione logistica dei grandi momenti comuni: ricevimento pomeridiano dei genitori, scrutini intermedi e finali, tutte le variazioni necessarie per organizzare i vari eventi cui la scuola dedica il proprio impegno educativo, ecc).

    Non deve essere interpretata come la figura cui rivolgersi per problematiche didattico-relazionali che – si ribadisce – vanno segnalate al Coordinatore o al Dirigente, preferibilmente in forma scritta, chiedendo un appuntamento diretto. Non deve essere considerata la funzione cui rivolgersi in caso di insuccesso nella relazione/comunicazione con i docenti/coordinatori di classe.

    Si precisa che il docente Vicario è la Prof. Cesari mentre la Prof. Todarello è la referente per la sede succursale. Il c.d. staff di Presidenza è completato dalla Prof. Tedeschi, secondo collaboratore, la prof. Riciputi referente per le classi dell’Ed.A e la prof.Gioffrè per le classi dell’Ed.B. Qualunque problematica si volesse portare all’attenzione delle figure al di fuori del CdC sarebbe meglio presentarla ai singoli referenti e, solo se non si riesce a risolverla, rivolgersi al Dirigente.

  • Il gruppo dei docenti incaricati delle Funzioni Strumentali al Pof è il gruppo di riferimento per la gestione del Pof 2014/15, l’incarico è stato assegnato alle docenti: Prof. Di Ridolfo per l’area “Verso una smart school- Cultura e didattica innovativa” (Innovazione tecnologica, metodologica e sociale), la Prof. Tenaglia per l’area “Internazionalizzazione” (per tutti i percorsi già attivi o in via di attuazione per rendere internazionale e bilingue la nostra offerta formativa), la Prof. Vecchione per l’area “Inclusione” che raccorda tutti i percorsi di Ed. alla salute e benessere – inclusione e GLI, volontariato.

  • Esiste un gruppo referente per la sicurezza, che nella scuola è compito prioritario del Dirigente che opera in collaborazione con la figura dell’RSPP (nel nostro caso un esperto esterno: il Giudice i.q. G.Croce) il docente ASPP (il Prof. Ruvolo, che supporta il Ds nei compiti connessi alla sicurezza, alla manutenzione ma anche all’adeguamento e miglioramento delle strutture) a cui si aggiungono per la centrale il Vicario, Cesari, e per la Succursale il responsabile Todarello

  • Esistono inoltre alcune funzioni delegate dal Ds o dal Collegio, a docenti competenti e specializzati nell’area, per alcune aree speciali e strategiche per il successo del servizio scolastico che, come troverete sul testo del Pof – adottato dal Consiglio d’Istituto nella seduta del 27 novembre scorso e che trovate in visione all’albo della scuola in forma cartacea e in digitale, on line, sul sito del Liceo ma che qui si vuole segnalare:  Innovazione tecnologica e Comunicazione Prof.ssa. BOLZANELLO - Salute e benessere a scuola Prof.ssa CORTELLI -  Mobilità internazionale individuale Prof.ssa CHOUERY   - Inclusione Prof .ssa Nadia RIGATUSO - Invalsi , obbligo scolastico e valutazione/ Volontariato Prof.ssa d'ERRICO -Grafica e decoro Prof. ISOLA - Visite- viaggi- stage è affidato ed è competenza didattica del singolo CdC, amministrativo-gestionale del Ds, CdI e Dsga, Teatro (fuori scuola) Prof.ssa CONTARDI - Bilinguismo                                                                                                Prof.ssa FALCIAI - Reti di scuole Prof.ssa  RIGATUSO - Ambiente e sviluppo sostenibile Prof.ssa ZAPPALA' -  Recupero – rafforzamento – potenziamento Prof.ssa CESARI -  Concorsi e premi sono affidati ai singoli Dipartimenti –Orientamento in entrata (dalla scuola media) Prof. Todarello e in uscita (Università) Prof. Cesari

  • Per tutte le necessità che riguardano le entrate e uscite fuori orario, si prega di riferirsi al Regolamento di cui si è raccomandata la conoscenza e la condivisione con le nuove classi, visto che appare quotidianamente palese che il singolo genitore non sembra facilitare l’organizzazione del servizio: molti genitori si rivolgono al CS in servizio in portineria, costringendo altri CS a lasciare la propria postazione per recarsi nelle classi, interrompere le lezioni e far uscire lo studente (senza mai considerare che siamo sottodimensionati in confronto alle esigenze di sorveglianza ai piani in una scuola di 1000 alunni). Una maggiore programmazione e una anticipata comunicazione, consegnata al docente o al coordinatore faciliterebbe tutti!

  • I docenti referenti per il  sostegno, sono il primo contatto per tutti i genitori nei casi di DA - DSA –BES ….. possiamo garantire che questi sono i più controllati e ben gestiti,

  • La tutela della Privacy  è responsabilità del Dirigente ma è un compito specifico di ogni lavoratore che tratta i dati relativi agli studenti. Docenti, AA collaborano con Dsga, uffici di segreteria e Dirigente ma la consapevolezza del rispetto della privacy deve ancora migliorare nella percezione di studenti e genitori, deve particolarmente essere curata da tutti i docenti.

    Bisogna comprendere che, nonostante il rispetto della massima trasparenza ci sono argomenti, temi, notizie ed informazioni che devono assolutamente essere tenute riservate, in particolare per alcuni dati sensibili. I verbali delle sedute degli OO.CC. devono sempre essere gestiti con la massima cura e riservatezza, proprio perché potrebbero contenere elementi coperti dalla Privacy. Come noto, esiste un Garante che emette normative e vigila sul rispetto della stessa. Ogni violazione può essere denunciata. In questo tema il Dirigente opera in stretta collaborazione anche con l’Amministratore di rete e l’Amministratore del sito vigilando e prevenendo tutti i possibili rischi Si raccomanda la massima collaborazione da parte di tutta la comunità scolastica.

     

    Abbiamo cercato di fare un quadro riassuntivo, che potrebbe non essere esaustivo di un tema così complesso. Speriamo comunque di avere fatto maggiore chiarezza e aver fornito una chiara idea di come meglio rapportarsi per raggiungere risultati migliori, purtroppo sapendo che nessuno può informare chi non vuole essere informato.

     

    Considerata la rilevanza della presente circolare, mirata a far conoscere a tutti le modalità con cui nel Liceo Democrito è stata impostata la comunicazione scuola –famiglia, si richiede ai docenti ed al personale Ata di sottoscrivere gli allegati elenchi personale, la Dsga di confermare che l’informazione è stata copresa e condivisa da tutto il personale.

    Si invitano i coordinatori a farsi carico di condividere la presente nota con la propria classe, consegnando anche il tagliando di ricevuta, in calce. Si ringrazia per la consueta collaborazione….con un maggior impegno nella condivisione.

     

 

Vedi Allegato:

 

Il Dirigente Scolastico

 

Paola Bisegna

 

 

 

     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

TAGLIANDO DI RICEVUTA PER  DOCENTI E PERSONALE ATATA

 

(da sottoscrivere sull’elenco allegato e riconsegnare alla Ds e/o Vicepresidenza e Dsga)

 

 

 

Il sottoscritto _____________________________________________________________________

 

 

 

Conferma la lettura della  Circolare Nr “Comunicazione Scuola – Famiglie”  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

_______________________________________________________________________________

 

 

 

TAGLIANDO DI RICEVUTA

 

(da riconsegnare al coordinatore di Classe)

 

 

 

Il sottoscritto _____________________________________________________________________

 

 

 

Rappresentante dei Genitori della Classe__________

 

 

 

Rappresentante degli  alunni   della Classe__________

 

 

 

Conferma la lettura della  Circolare Nr “Comunicazione Scuola – Famiglie”  

 

 

 

Roma lì                                                                      Firma__________________________________

 

 

 

 

 

 


 

 

Comunicazione Scuola - Famiglie

 

 

 

Tutti sappiamo che la comunicazione è un tema prioritario per il buon andamento della relazione educativa Scuola-Alunni-Genitori. Sappiamo anche che non è sempre facile comunicare con le famiglie, e riteniamo competa all’alunno la responsabilità principale di fare da tramite. Deve inoltre essere data attuazione alla recente normativa sulla de-materializzazione, che chiede a tutta la Pubblica Amministrazione di passare alla comunicazione digitale. Con la legge n. 135/2012 “Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica” si avvia un processo che nel settore della scuola riguarda: le iscrizioni online; la pagella in formato elettronico, con medesima validità legale; i registri elettronici/online; ma anche l’invio delle comunicazioni agli alunni e alle famiglie in formato elettronico. L’a.s. 2012/13 rappresenta un periodo di transizione durante il quale realizzare al meglio il cambiamento, limitando il più possibile la forma cartacea.

 

 

 

Nel Consiglio di Istituto abbiamo perciò analizzato la situazione attuale, proposto nuove modalità e approvato di fornire alle famiglie l’allegato elenco aggiornato di tutti i canali informativi a disposizione.

 

 

 

Come parte del cambio culturale necessario, invitiamo tutti ad aprire regolarmente il sito www.liceodemocrito.it. Invitiamo, in particolare, le singole classi ad accedere con frequenza al sito, direttamente dalla propria aula per condividere la vita della comunità scolastica.

 

 

 

 

 

MODALITA’ DI COMUNICAZIONE (Elenco aggiornato di tutti i canali informativi a disposizione)

 

 

 

Le comunicazioni possono avvenire dalla Scuola verso i Genitori (OUTBOUND) o dai genitori verso la Scuola (INBOUND).

 

 

 

COMUNICAZIONI OUTBOUND

 

La Scuola comunicherà utilizzando i seguenti mezzi :

 

 

 

  • Sito WEB : www.liceodemocrito.it frequentemente aggiornato, con aree dedicate e albo on line che integra l’albo istituzionale presente in bacheca nell’atrio della Scuola. Sul sito, vengono pubblicate le seguenti tre tipologie che, solo in casi essenziali, potranno essere fornite anche in forma cartacea a discrezione del Dirigente Scolastico: 

 

  1. Comunicazioni (limitate - secondo necessità - a una o due delle quattro componenti Docenti, Alunni, ATA, Genitori),

  2. Circolari (Comunicazioni di interesse di tutte le quattro componenti),

  3. Avvisi (informazioni che provengono dall’esterno e che vengono trasmesse per dovere di informazione: p.es. l’informativa di un possibile sciopero) ;

 

  • Telefono : per comunicazioni al singolo Genitore;

  • Fonogramma : per comunicazioni al singolo genitore in situazioni che hanno bisogno di formalizzazione con registrazione dei dettagli della telefonata.

  • Fax : per comunicazioni più rilevanti al singolo Genitore.

  • Posta Elettronica : appena pronto il Data Base, i Genitori che avranno lasciato il proprio indirizzo e-mail riceveranno da Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. i messaggi ritenuti di particolare interesse, sia a tutti i Genitori che a gruppi selezionati che al singolo. E’ quindi in costruzione il Data Base delle e-mail genitori. Per poter essere inseriti nel Data Base e beneficiare del servizio, a norma della legge sulla privacy il genitore deve compilare e riconsegnare l’apposito tagliando in calce, o disponibile in ulteriore copia in segreteria  o nei moduli di iscrizione;

  • E-mail istituzionale : Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. : Da non utilizzare perché riservata alle comunicazioni con l’Amministrazione Centrale;  

  • E-mail certificata PEC : E’ utilizzata solo per le comunicazioni importanti con valore legale;

  • E-mail di ogni classe : Sarà attivata quando la strumentazione tecnologica ce lo permetterà;

  • Sms a singolo : In casi estremi nei quali non sia stato possibile raggiungere le famiglie per le normali vie telefoniche, e specificatamente per la comunicazione obbligatoria dell’esito negativo degli scrutini o per eventuali emergenze;

  • Skype : la Scuola ha attivato un account Skype (liceodemocrito) che viene utilizzato per comunicare, in particolare quando le classi sono all’estero, per evidenti risparmi telefonici. Esiste anche un account Skype dedicato all’attuale 3° I per mantenere i contatti con  la classe ed eventualmente seguire le lezioni da remoto.

  • Social Network/Facebook : nei casi di urgenza/emergenza la Scuola attiverà un genitore e uno studente che, a loro discrezione, utilizzeranno Social Network per diffondere informazioni ai Genitori e agli Studenti.

  • Comitato genitori e comitato studentesco : Comunicazioni utili alla singola componente vengono fatte pervenire al suo presidente per consultazione.

  • Componente genitori in Consiglio di Istituto : Regolarmente consultata via mail, sito e contatti frequenti per tutti gli argomenti di interesse della Scuola.

 

 

 

Rimangono comunque attivi strumenti diversi quali :

 

  • Telefono centralino 06 12112.3816

  • Albo istituzionale

  • Albo docenti, personale ata, studenti, genitori

  • Albo sindacale, rsu

  • Albo organi collegiali

  • Bacheche dedicate, negli atrii e nei diversi piani

  • Avvisi (ingranditi) sulla porta d’ingresso e sul cancello

  • Display luminoso nell’atrio

  • Schermo con visualizzazione sul sito web, nell’atrio della sede centrale e negli altri due plessi.

     

 

COMUNICAZIONI INBOUND

 

 

 

Il canale preferenziale resta lo Studente che deve essere responsabilizzato in questo suo ruolo. In generale le comunicazioni avvengono attraverso:

 

 

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 03 Dicembre 2014 07:39)

 

1 dicembre-Giornata Mondiale contro l'AIDS

 

A tutte le componenti

 

Al sito

 

Circolare n 50

 

1 dicembre – Giornata Mondiale contro l’'AIDS

 

e Flash mob Liceo Democrito/IdO

 

 

E’ nostra abitudine celebrare la giornata del 1 dicembre con un incontro informativo/formativo in Aula Magna con una nostra ex alunna, oggi medico ospedaliero….ma quest’anno lo spostiamo ad altra data. Siamo convinti che questa giornata non passerà inosservata per i nostri alunni perché oggi è la data in cui viene reso pubblico il video, da noi organizzato in collaborazione con l’IdO, che tanto successo ha ricevuto presso l’intera scuola, che  lo scorso 24 novembre si è impegnata al meglio per la riuscita del Flash mob anti-aids, che è stato  registrato insieme all’Agenzia Dire (cfr Comunicazione no. 65)

 

Una impostazione corale, insieme a Studenti,  Docenti  e Dirigente

 

(con il coinvolgimento dell’intera scuola!)

 

Il  prodotto finito sarà reso pubblico al  link che ci comunicheranno, ma è possibile farne una visione privata in Aula Magna a fine mattina del giorno di oggi o nei prossimi giorni.

 

Siamo particolarmente orgogliose di condividere con l’intera comunità anche il percorso di riflessione, elaborazione, preparazione che ci ha condotto a questo evento. Cfr. Allegato Messaggio evocativo

 

Siamo certi che questa giornata non passerà inosservate, nella mente e nei cuori dei nostri meravigliosi alunni che hanno saputo  rispondere in modo eccezionale e che sono stati già elogiati in privato ma che ora si meritano di essere elogiati pubblicamente, con un grande BRAVI RAGAZZI CONTINUATE COSI’

 

 

Il Dirigente Scolastico Paola Bisegna e tutto il gruppo di riferimento                        


 

 

Messaggio evocativo relativo al flash mob anti aids del Liceo Democrito

 

L’esperienza  ci insegna che la scuola fa miracoli ogni giorno:  il miracolo dell’ora di lezione che, come evidenzia Massimo Recalcati ,  è sempre avvenuto e può avvenire ancora! 

 

Appropriandoci della sua  metafora dell’amore  possiamo dire che la scuola è luogo di relazione, di scambio, di amore, di socializzazione……… che deve sempre essere  improntata  al rispetto  ed alla massima protezione, nelle emozioni, negli incontri, nelle relazioni ….dalle più  formali, alle più superficiali e soprattutto in quelle più intime e ravvicinate.

 

La sollecitazione pervenuta dall’Istituto di Ortofonologia, che da anni collabora con la nostra scuola per progetti di educazione alla salute , ci ha permesso di elaborare un percorso e riflettere ulteriormente sulla tematica oggetto del Flash mob

 

Una riflessione (contributo a quattro mani …e tante menti ) di Pina Todarello e Paola Bisegna

 

Abbiamo entusiasticamente accettato la sfida di “inventare” un flash mob  per la giornata mondiale  aids …ed abbiamo attivato i nostri studenti, grazie a piccoli input …solo per accendere la loro creatività,  nella convinzione  che “I nostri ragazzi sanno tenersi per mano e come in precedenti  occasioni  nel flash mob  che stanno preparando sapranno rispondere alla suggestione delle emozioni   muovendosi secondo ritmi condivisi  ma non omologati tanto da umanizzare l’automaton robotica senza farsi automatizzare essi stessi. Qualunque sia il risultato “artistico” siamo convinti che il risultato “educativo” sarà raggiunto: abbiamo attivato tante menti e tanti cuori: “mission  impossible accomplished “  perché noi siamo scuola è ….

 

La scuola è luogo di relazione, di scambio, di crescita, può cambiare la vita, addirittura salvarla. Accende l’intuizione di un’idea, attiva il percorso impervio  del dubbio, distoglie da pensieri parassiti . A scuola ogni giorno insegnanti e alunni rimisurano il perimetro del proprio rapporto che esiste perché ontologicamente si fonda sulla reciprocità.

 

Non c’è liquidità  né tuttologia nella nostra scuola, ci sono sicuramente tecnica e metodo ma soprattutto ricerca: spazio simbolico di ascolto e di parola. Impossibile il silenzio, bandita l’autoreferenzialità della trasmissione autoritaria.

 

La scuola che noi pensiamo è la scuola del pensiero critico che si costruisce attraverso l’esperienza ma soprattutto attraverso la parola , quella che stabilisce una relazione strettissima tra il dire e le sue conseguenze, per così dire il senso etico, portatore di significato.

 

La parola non è mai solo parola perché trasforma e genera la vita :  è significato e significante. E’ semantica e nello stesso tempo articolazione  fonetica, garanzia di emozione e di condivisione. La grande scommessa dell’ortofonologia è creare un rapporto attivo e vivo nel suono armonico del dialogo , della domanda e della risposta. Un ragazzo che non ha una propria langue non potrà creare la propria parole come ci ha insegnato De Saussure. Dunque sarà condannato e dannato al silenzio.

 

Ci piace l’immagine che Massimo Recalcati ha coniato per la scuola contemporanea, quella  della “scuola/Telemaco” una scuola caratterizzata  da una società  come quella che lui definisce generazione senza padri: è la figura di Telemaco il figlio di Ulisse che l’epica ci ha trasmesso come una figura malinconica dell’attesa ma anche come colui che compie un viaggio sulle orme del padre assente. Ogni ricerca è possibile grazie alla memoria e all’esperienza di chi ci ha preceduto e noi docenti di questo periodo storico vogliamo essere per loro testimoni in grado di aprire mondi diversi attraverso la potenza della parola e il bando del silenzio.

 

Ogni giorno talvolta in modo empirico talvolta in modo più organico saltiamo il fossato dell’indifferenza e del silenzio e ci mettiamo in moto

 

Pina Todarello                                 IL Dirigente Scolastico

                                                        Prof.ssa Paola Bisegna        


                                         

 

Ultimo aggiornamento (Venerdì 12 Dicembre 2014 14:11)

 

Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne

A: tutte le componenti

Al: sito Democrito

 

Circolare nr..45

25 novembre 2014: Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne 

Anche quest’anno la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne sarà l’occasione per riflettere su un fenomeno grave e preoccupante che non sembra diminuire. C’è bisogno ancora della partecipazione e consapevolezza di tutti, perché le vittime abbiano la vicinanza e il sostegno cui hanno diritto e perché sempre più situazioni potenzialmente a rischio vengano disinnescate e ulteriori “crimini” prevenuti.

 

Riproponiamo quindi quanto affermato dal Kofi Annan, Segretario Generale delle Nazioni Unite l’8 marzo 1999:

La violenza contro le donne è forse la più vergognosa violazione dei diritti umani. È forse la più diffusa. Non conosce confini geografici, culturali o di stato sociale. Finché continuerà, non potremo pretendere di realizzare un vero progresso verso l'uguaglianza, lo sviluppo e la pace.

              Pertanto si invitano tutti i docenti ad affrontare nelle classi, soprattutto nel corso della settimana dal 24 al 28 Novembre, temi inerenti la violenza e le discriminazioni basate sull’identità di genere e in particolare quelle contro le donne.

Proprio il 25 Novembre 2014 una delle nostre classi, la 5F, accompagnata dalla prof.ssa Di Ridolfo parteciperà al Convegno “ Le Donne, un filo che unisce mondi e culture diverse”, presso l’Auditorium Parco della Musica.

Si segnala infine, sempre il 25 Novembre 2014, lo spettacolo TIMEOUT - Teatro e canzoni contro la violenza sulla donna - al Teatro San Timoteo, ore 21.00, cui tutti sono invitati a partecipare autonomamente.

Roma, 21 novembre 2014 

Il gruppo di docenti impegnati in questo percorso e

Il Dirigente Scolastico

Paola  Bisegna

 
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Alternanza2a

Formazione e aggiornamento
OPZIONE ROBOTICA

logo rob lite

CAMBRIDGE-INTERNATIONAL CLASSES

Classi Cambridge NEW    Edexcel Logo approved centreRGB-1 

Mobilità Studentesca Internazionale

mob.stud.inter

VOLONTARIATO

 

Volontariato-piccolo

Cerca
P.T.O.F. 2016/19

PTOF

Offerta Formativa
 VOLANTINO OPEN DAY-2
25° Anniversario del L. Democrito
25democrito
Statistiche
Utenti : 157
Contenuti : 4256
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 5772565

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies utilizzati in questo sito, leggi la nostra politica sui Cookies.

Cliccando sul tasto OK accetti utilizzo dei cookies.

EU Cookie Directive Module Information