Liceo Statale Classico e Scientifico DEMOCRITO

PREMIO CURCIO.“VIDEO SUL CYBERBULLISMO”

A tutte le componenti

c.a.      Alunni e CdC delle 2H

c.a          Dipartimento Lettere

c.a.     Ai Referenti Bullismo

Al sito

 

Circolare n.  154

Premio Curcio per le Attività Creative  : Premiazione alunno del Liceo Democrito 

La casa editrice Armando Curcio Editore è lieta di informare che l’Istituto Liceo Democrito, risulta tra i vincitori del Premio Curcio per le Attività creative 2017 con l’elaborato dell’alunno Giacomo Kobayashi della classe IIH , per la scuola secondaria di secondo grado

VIDEO SUL CYBERBULLISMO

(insegnanti di riferimento: Antonella di Ridolfo, Giuseppina Todarello e Angela Tedeschi)

( Tutor e sponsor di classe Guarini – D’Appollonio).

Siamo quindi stati invitati alla cerimonia ufficiale di chiusura, che sarà un’occasione per festeggiare e premiare le scuole e i protagonisti vincitori di questa edizione. 

La premiazione si svolgerà il 31 maggio 2017 dalle ore 10.00 alle 13.00 presso la sede del Vittoriano di Roma via San Pietro in carcere. Parteciperanno 2 alunni della classe 2H (l’alunno segnalato e l’attrice) accompagnati dalla Prof. Guarini, tutor per il prodotto presentato per questo concorso. E’ stata invitata anche la Dirigente, in considerazione della ripetuta partecipazione al concorso al Premio Curcio per le Attività Creative, che ci ha spesso visto vincitori.

Vista la prestigiosa sede consigliamo un abbigliamento e un comportamento consono alla location. Prima della manifestazione ci sarà l’occasione di prendere visione del catalogo della casa editrice e del progetto “Scuola Digitale Curcio”. A termine della premiazione, invece, sarà possibile effettuare una visita presso il Museo de “Il Vittoriano”. 

Nel ns caso, l’elaborato vincitore è un file multimediale/video, che potrebbe essere visionato durante la premiazione quindi è richiesta l’autorizzazione alla messa in video durante la premiazione dei partecipanti nel caso in cui siano minorenni.

Siamo molto orgogliose che i nostri alunni prendano con molto impegno e serietà i percorsi di approfondimento proposti dalla scuola, come quello sul bullismo e cyberbullismo, e che poi riescano a farne un proprio personale approfondimento. Complimenti a loro e ai docenti che li seguono e guidano. 

Tale video è stato anche donato nel corso della manifestazione “Una vita da socia l organizzata dalla Polizia Postale al pontile di Ostia lo scorso 16 maggio, cfr precedente circolare : “La partecipazione all’evento organizzato dalla Polizia Postale per contrasto al bullismo e cyberbullismo, che è stata molto attiva ed apprezzata, di un’ampia componente studentesca, accompagnata da docenti sensibili e sempre impegnati su tematiche del rispetto come  Vecchione-D’Appollonio-d’Errico-Di Liberto-Ranciaro. Potete visionare il profilo FB ….. 

Una vita da social ha aggiunto 4 nuove foto.

Tappa con sorpresa ad Ostia. Il Liceo Democrito di Casal Palocco presenta un progetto per il contrasto al #cyberbullismo e lo dona alla polizia postale.

 

       immagine1 immagine2

 

immagine3immagine4immagine5

 

          

Oltre al video è stato consegnato alla  Polizia Postale anche il testo della Proposta di legge contro il bullismo e cyberbullismo, frutto del percorso di ASL – Res Publica, elaborata e approvata dal gruppo dei partecipanti, che si ha concluso il proprio impegno in modo molto positivo, con una simulazione veramente “vissuta e sentita. Complimenti…….siamo stati più veloci dello stesso Parlamento che ha approvato il Disegno di legge, in via definitiva, solo il 17/05/2017 !

Si ritiene utile condividere riflessioni e valutazioni di esperti oltre a parte della legge commentata:

“Il Cyberbullismo è un fenomeno che vede i minori come principali vittime e per questo è importante che il testo della legge sia pensato tenendo conto di questo specifico ambito di riferimento. Il nostro Paese si è dotato di una legge che prevede delle misure concrete per prevenire e affrontare un fenomeno che coinvolge un numero sempre maggiore di ragazzi in Italia. Ora è importante che questo provvedimento venga subito messo in pratica coinvolgendo tutti gli attori interessati, per contrastare immediatamente un fenomeno che si fa ogni giorno più preoccupante”. (commento di Raffaela Milano, Direttore dei Programmi Italia-Europa di Save the Children) 

 Secondo una recente ricerca condotta da IPSOS per Save the Children, un ragazzo su dieci tra quelli intervistati ha subito atti di cyberbullismo e il 21% di loro afferma di conoscere qualcuno che ne è sono stato vittima. “I bambini e i ragazzi sono sempre più esposti al rischio di vivere esperienze negative sulla rete, anche perché l’età media a cui accedono ad uno smartphone è sempre più bassa, intorno agli 11 anni e mezzo. “I bambini e i ragazzi sono fortemente esposti al linguaggio ostile che si sviluppa sulla rete e che vivono sia personalmente che attraverso le esperienze dei loro amici. Basti pensare che al 29% dei bambini e dei ragazzi è capitato personalmente di leggere commenti violenti nel corso di una conversazione su una chat o su un social network e che al 13% è capitato di ricevere da parte di persone conosciute su Internet, foto o video particolarmente violenti che li hanno fatti sentire a disagio”.

Save the Children affronta il tema dell’educazione all’utilizzo nei nuovi media all’interno di tutti i suoi programmi rivolti a bambini e adolescenti in Italia e dal 2012 è impegnata insieme al MIUR, nell’ambito del progetto “Generazioni Connesse”, a portare avanti attività di prevenzione in tutto il Paese. “Siamo soddisfatti dell’aspetto formativo, preventivo ed educativo della legge, che prevede anche il coinvolgimento delle famiglie. Fondamentale inoltre, l’attivazione di azioni educative da parte del dirigente scolastico, nei casi in cui la condotta del minore non costituisca reato”.Con questa nuova legge, la scuola avrà un ruolo fondamentale nella prevenzione e nella gestione di questo fenomeno 

Il nostro istituto ha già individuato il team di docenti, la Prof. Vecchione come referente con il suddetto gruppo supporto, con il compito di coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del cyberbullismo”,. 

Principali novità introdotte dal provvedimento, che dovrà ora essere pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

  • Definizione di «cyberbullismo»: con questa espressione si intende "qualunque forma di pressione, aggressione, molestia, ricatto, ingiuria, denigrazione, diffamazione, furto d'identità, alterazione, acquisizione illecita, manipolazione, trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line aventi ad oggetto anche uno o più componenti della famiglia del minore il cui scopo intenzionale e predominante sia quello di isolare un minore o un gruppo di minori ponendo in atto un serio abuso, un attacco dannoso, o la loro messa in ridicolo".
  • Obiettivo della legge: il provvedimento intende contrastare il fenomeno del cyberbullismo in tutte le sue manifestazioni, con azioni a carattere preventivo e con una strategia di attenzione, tutela ed educazione nei confronti dei minori coinvolti, sia nella posizione di vittime sia in quella di responsabili di illeciti, assicurando l'attuazione degli interventi senza distinzione di età nell'ambito delle istituzioni scolastiche.
  • Gestore del sito internet: si intende il prestatore di servizi della società dell'informazione che, sulla rete internet, cura la gestione dei contenuti di un sito in cui si possono riscontrare le condotte di cyberbullismo; non sono considerati gestori gli access provider, i cache provider e i motori di ricerca.
  • Oscuramento del web: la vittima di cyberbullismo, che abbia compiuto almeno 14 anni, e i genitori o esercenti la responsabilità sul minore, può inoltrare al titolare del trattamento o al gestore del sito internet o del social media un'istanza per l'oscuramento, la rimozione o il blocco di qualsiasi altro dato personale del minore, diffuso nella rete internet. Se non si provvede entro 48 ore, l'interessato può rivolgersi al Garante della Privacy che interviene direttamente entro le successive 48 ore.
  • Ruolo della scuola nel contrasto al cyberbullismo: in ogni istituto tra i professori sarà individuato un referente per le iniziative contro il bullismo e il cyberbullismo. Al preside spetterà informare subito le famiglie dei minori coinvolti in atti di bullismo e, se necessario, convocare tutti gli interessati per adottare misure di assistenza alla vittima e sanzioni e percorsi rieducativi per l'autore. Più in generale, il Miur ha il compito di predisporre linee di orientamento di prevenzione e contrasto puntando, tra l'altro, sulla formazione del personale scolastico e la promozione di un ruolo attivo degli studenti, mentre ai singoli istituti è demandata l'educazione alla legalità e all'uso consapevole di internet. Alle iniziative in ambito scolastico collaboreranno anche polizia postale e associazioni territoriali. 
    Il dirigente scolastico che venga a conoscenza di atti di cyberbullismo (salvo che il fatto costituisca reato) deve informare tempestivamente i soggetti che esercitano la responsabilità genitoriale o i tutori dei minori coinvolti e attivare adeguate azioni di carattere educativo.
  • Ammonimento da parte del questore: è stata estesa al cyberbullismo la procedura di ammonimento prevista in materia di stalking (art. 612-bis c.p.).
    In caso di condotte di ingiuria (art. 594 c.p.), diffamazione (art. 595 c.p.), minaccia (art. 612 c.p.) e trattamento illecito di dati personali (art. 167 del codice della privacy) commessi mediante internet da minori ultraquattordicenni nei confronti di altro minorenne,
    fino a quando non è proposta querela o non è presentata denuncia è applicabile la procedura di ammonimento da parte del questore. A tal fine il questore convoca il minore, insieme ad almeno un genitore o ad altra persona esercente la responsabilità genitoriale; gli effetti dell'ammonimento cessano al compimento della maggiore età.
  • Piano d'azione e monitoraggio: presso la Presidenza del Consiglio è istituito un tavolo tecnico con il compito di redigere un piano di azione integrato per contrastare e prevenire il bullismo e realizzare una banca dati per il monitoraggio del fenomeno.

 

Il presidente dell’Autorità Garante per la Privacy, Antonello Soro, ha così commentato la notizia dell’approvazione della legge da parte del Parlamento: “è un risultato importante e atteso da tempo. Particolarmente positiva è  la scelta di coniugare approccio preventivo e riparatorio, grazie alla promozione dell’educazione digitale e alla specifica procedura di rimozione dei contenuti lesivi della dignità del minore.” Ha poi aggiunto che “è fondamentale garantire la tutela di una generazione tanto più iperconnessa quanto più fragile, se non adeguatamente responsabilizzata rispetto all’uso della rete.”

 

Roma lì, 22 maggio 2017

Il Dirigente Scolastico

 

Prof.ssa Paola Bisegna

 

Ultimo aggiornamento (Mercoledì 31 Maggio 2017 07:25)

 

Evento di chiusura progetto “Opportunità pari” – 26 maggio 2017

A tutte le componenti scolastiche

c.a.   Docenti e studenti delle classi 2D-2G-2L-3L

Alle scuole partner del progetto “Opportunità par?”

A tutte le Associazioni  e  collaboratori nel progetto

c.a.        BeAwareNow   Garçon  Onlus Methexis

e p.c. Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari opportunità

Al sito

 

Circolare n. 153

Evento di chiusura progetto  “Opportunità pari” – 26 maggio 2017

Siamo lieti di comunicare che, dopo un percorso particolarmente partecipato che ha ricevuto tanta attenzione e viva condivisione da parte delle diverse componenti, dei numerosi collaboratori e delle istituzioni, siamo giunti alla giornata di chiusura che si terrà presso l’Aula Magna del Liceo Democrito, scuola capofila nel percorso progettuale presentato in risposta a specifico bando del Dipartimento Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e svolto in collaborazione con le Associazioni BeAwareNow, Garçon, MedFilm Festival e il Dipartimento di Economia dell'Università Ca' Foscari di Venezia . Saranno in sala le scuole di Civitavecchia, Cerveteri e Roma, le scuole di Bassano del Grappa e di Padova saranno in collegamento Skype

Il progetto si svolgeva in contemporanea in due diverse regioni : Lazio e Veneto, con il coinvolgimento di scuole di diverso ordine e grado e della prestigiosa Università Ca’ Foscari di Venezia dove, come noto, il 16 maggio, si è tenuta la cerimonia di chiusura della parte svolta dagli studenti universitari, su tema del sex trafficking che abbiamo potuto seguire in diretta Facebook dalla splendida Aula Magna "Silvio Trentin" di Ca' Dolfin, sede del Dipartimento di Economia dell'Università Ca' Foscari di Venezia, collegandoci al gruppo FB :  CF sostenibile.

Il prossimo 26 maggio infine si terrà la cerimonia di chiusura dell’intero progetto che, per le scuole del Lazio:  Roma, Cerveteri, Civitavecchia e Bassano del Grappa,  si è concentrato sui temi della Convenzione di Istanbul e della parità di genere. L’evento si concluderà con la cerimonia di premiazione dei vincitori tra i numerosi VIDEO-SPOT che voi studenti avete prodotto, dopo aver partecipato attivamente al percorso di in/formazione, sensibilizzazione anche giuridica sulla normativa vigente, e impostazione alla tecnica di video-making.  I video sono già stati caricati sulla piattaforma dedicata del progetto e saranno divulgati su apposito canale youtube, dopo la chiusura:     http://beawarenow.eu/opportunita-pari/il-progetto/

Si allegano locandina, invito e programma dell’evento di chiusura ringraziando tutti dell’impegno e della serietà mostrata ed invitando tutti noi a non girare mai lo sguardo di fronte alle violenze di ogni genere, che caratterizzano il nostro periodo storico, ricordando che CONTRO OGNI VIOLENZA IL MIGLIORE AIUTO PUO’ VENIRE SOLO DALLA CONOSCENZA. Saremo lieti di condividere con tutti le nostre fonti di ispirazione letteraria, artistica, teatrale, musicale e ribadiamo ancora che “se le nostre vite non valgono, noi scioperiamo…perché ….come dice Christian Wolf in Cassandra "tra morire e uccidere c'è una terza strada : vivere"

La Dirigente Scolastica

 

Paola Bisegna

 

image002

 

 

Evento di chiusura Progetto

«Opportunità pari?»

Roma 26 maggio 2017 - 11.15  13.10

Aula Magna Liceo Democrito

 

PROGRAMMA

 

ü Saluti della Dirigente Paola Bisegna e del gruppo di progetto : Scuola capofila,

BeAwareNow, Garçon, MedFilm Festival e il Dipartimento di Economia dell'Università Ca' Foscari di Venezia 

ü Saluto e «incontro»  tra le scuole di Bassano - in diretta Skype -  Padova e le scuole di Cerveteri, Civitavecchia, Roma Casal Palocco  

ü Saluti istituzionali  e delle Associazioni

ü Maratona di arte e performance artistiche:  reading letterari, brani musicali, teatrali, disegni, poster, danza e sculture di arte partecipativa,

ü Report e saggi dall’evento di chiusura tenuto a  Venezia il 16  maggio

ü Performance di arte partecipativa, con la presenza dell'artista

      Janine von Thungen,  co-fondatrice di Beawarenow

ü Visione e condivisione dei 6 VIDEO-SPOT vincitori (3 per IC e 3 per la secondaria) selezionati tra i numerosissimi  video prodotti dagli allievi delle varie scuole, presenti sulla piattaforma dedicata

ü Cerimonia di premiazione e chiusura dell’intero percorso di riflessione e sensibilizzazione contro la  violenza  di genere, sui deboli, i diversi, gli «altri»  e contro ogni forma di violenza, fisica  o psicologica

 

La Dirigente Scolastica

Paola Bisegna

 

 

Ultimo aggiornamento (Domenica 28 Maggio 2017 12:30)

 

Progetto Educazione alla legalità : eventi di chiusura e 25° anniversario Strage di Capaci: Viagg

A tutte le componenti 

c.a.  studenti e genitori e  coordinatori

Al sito web

 

Circolare  n. 152

Progetto Educazione alla legalità : eventi di chiusura e   

25° anniversario Strage di Capaci: Viaggio a Palermo

 

      Si comunica che, in occasione del 25°anniversario della strage di Capaci, la scuola, già impegnata in molteplici percorsi, parteciperà attivamente a diverse iniziative, tra cui : 

  • Lezioni di legalità “ promossa dalla Regione Lazio – Osservatorio Legalità presso il Teatro Ambra Jovinelli, parteciperanno  50 alunni, con servizio di trasporto in pullman messo a disposizione  dalla Regione - Proff  accompagnatori Tedeschi con 3 A /Galdi con 2I /Dirigente per gli altri
  • “Mafia: conoscerla per combatterla” l’evento di chiusura dell’intero  percorso, che ha visto anche la presenza nel nostro istituto del noto Magistrato Sabella si terrà il data 29, per i dettagli siamo ancora in attesa di conferma

Docenti del Team Legalità con classi varie

 

  • "Trame Capitale. Intervista con le storie"  incontro di preparazione all’intervista con Galasso, autore del libro “Mafia. Storia di un uomo di mondo”  – Prof. Capata con 3 e 4 G.  – Intervista   prevista per il 30/5 e con evento di chiusura del progetto "Trame Capitale. Intervista con le storie" giovedì 1 giugno presso la Regione Lazio, dedicato a 50 studenti di 3 e 4 G e singoli studenti di  classi varie.  con una  iniziativa che prevede un intervento di Pif e lo spettacolo interpretato da Vincenzo Pirrotta e da Charlie Di Vita, tratto da "Il codice Provenzano". Spettacolo di circa 60 minuti. Per agevolare lo spostamento degli studenti l'Osservatorio metterebbe a disposizione un pullman, che prenderà i partecipanti direttamente a scuola e li accompagnerebbe subito dopo la fine dell'incontro

Prof. Capata e CdC 3 e 4 G - Docenti del Team Legalità 

  • #PalermoChiamaItalia  Iniziativa del Miur con Rai e Fondazione Falcone :  in occasione del venticinquesimo anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio per ricordare iovanni Falcone, Paolo Borsellino, e tutti gli uomini e le donne delle loro scorte, studentesse e studenti di tutta Italia parteciperanno all’iniziativa, che, a partire dal capoluogo siciliano, unirà oltre 50.000 fra ragazze e ragazzi in un solo coro contro le mafie. La Rai seguirà in diretta la mattinata e dedicherà un’apposita programmazione al ricordo dei magistrati e delle loro scorte. Partecipazione alle cerimonie e corteo di Palermo: 23 maggio, in collegamento con la nave della legalità del  Miur con 1000 studenti. All'aula bunker sarà presente il presidente Mattarella. Molte le iniziative per il 25esimo anniversario della strage di Capaci. Maria Falcone: “Le scuole protagoniste delle piazze di Palermo”  

Team dei Progetti Memoria e Legalità

 

  • "Un brano contro le mafie" della Regione Lazio - Lancio della seconda edizione del concorso, da parte dell'Osservatorio Tecnico-Scientifico per la sicurezza, la Legalità e la  Lotta alla Corruzione  . Già lo scorso anno abbiamo partecipato al progetto, che ha visto la splendida cerimonia alla Casa del Jazz. Ora sono stati donati alle scuole partecipanti due copie del CD , consegnate al Prof. Isola Si sollecita chiunque abbia idee creativo-musicali a raccordarsi il docente per presentare un altro prodotto musicale, entro la data di scadenza    

Per maggiori informazioni si veda :          www.unbranocontrolemafie.it

il Prof. Isola, la Ds e i docenti del team Legalità

 

Per celebrare il 25° Anniversario la scuola intendeva inoltre essere presente a Palermo il giorno 23 maggio per unirsi agli studenti provenienti da tutta Italia, che sbarcheranno dalla nave della Legalità 2017

http://www.fondazionefalcone.it/index.php?id_area=1

dove, da numerose piazze della città  partiranno diversi cortei che attraversando la città e s’incontreranno nel pomeriggio sotto l’albero Falcone dove, nell’ora della strage di 25 anni fa,  si osserverà un minuto di silenzio.

 Autorizzeremo le eventuali assenze degli studenti che, anche autonomamente, si recheranno a Palermo, nella consapevolezza delle difficoltà organizzative di un tale viaggio per i tempi stretti e i numerosi impegni di fine anno per alunni e docenti, pensiamo che sia importante non dimenticare e sensibilizzare i nostri ragazzi  riguardo al rispetto della legalità e riflettere collegialmente sulle figure di Falcone e Borsellino, uomini che, per il  rispetto del  dovere e della legalità , hanno dato la loro vita.

La giornata di Palermo invita anche a riflettere anche sul tema della violenza delle donne, infatti a Piazza Magione uno stand sarà animato da studenti che hanno approfondito la figura di Lia Pipitone, la figlia di un boss mafioso, che fu uccisa, durante una finta rapina, per essersi ribellata al padre.

Il viaggio per 50 studenti e 3 accompagnatori già illustrato a docenti e alunni  purtroppo deve essere rinviato al prossimo . Si ringraziano comunque  i docenti che si sono impegnati per valutare la proposta di viaggio e trasmetterla in tempi brevi agli alunni. Le adesioni pervenute alle professoresse Di Liberto e  Di Mola verranno tenute in debita considerazione, anche per una eventuale iniziativa dei singoli, le docenti e la stessa Ds resteranno disponibili a fornire dettagli sul viaggio e sullo svolgimento della giornata di impegno civile che si svolge ogni anno a  Palermo : abbiamo avuto numerose esperienze di partecipazione alla Nave della Legalità e, nel ventennale, abbiamo organizzato una nostra iniziativa con la Nave del Democrito. L’impegno comunque non s ferma.

 

La Dirigente Scolastica

Paola Bisegna

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento (Sabato 20 Maggio 2017 08:07)

 

Convocazione Comitato Genitori

Roma 12 Maggio 2017

Prot. n. 1113/II.8                                                                   

 

 Al Comitato Genitori del

Liceo  Statale Democrito

                                                           

 

Al Dirigente Scolastico

Liceo  Statale Democrito

 Prof.ssa Paola Bisegna

Viale Prassilla 79

       00124 Roma

 

 

 

Oggetto : Convocazione urgente Comitato Genitori.

 

In vista dell’imminente chiusura dell’anno scolastico, e della necessità di sostituire l’attuale Presidente, si ritiene di procedere  ad una convocazione  urgente.

 

Con la  presente si chiede  al D.S.  del Liceo  Statale Democrito l’uso dei locali per la convocazione   del Comitato Genitori,  in data 18 Maggio 2017 alle ore 16.30  presso i locali messi a disposizione dal Liceo stesso (possibilmente Aula  Magna) .

 

L’Assemblea  discuterà sul seguente ordine del giorno: 

 

1.       Elezione del  Presidente  e del  Vice Presidente del Comitato Genitori

2.       Valutazioni sul presente e sul prossimo anno scolastico

3.       Problematiche inerenti la componente genitori

4.       Varie

 

Ringraziando per la disponibilità.

 

 

 Comitato Genitori Scuola Democrito

Presidente Danilo Tozzi

 

 

 

 

FESTA DELL'EUROPA

europa3web

 
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

Alternanza2a

Formazione e aggiornamento
OPZIONE ROBOTICA

logo rob lite

OPZIONE MUSICALE

Logo-Musica-2 lite

INT. GCSES / A-LEVELS

Edexcel Logo approved centreRGB-1

CLASSI CAMBRIDGE

Classi Cambridge NEW

Mobilità Studentesca Internazionale

mob.stud.inter

VOLONTARIATO

 

Volontariato-piccolo

Cerca
P.T.O.F. 2016/19

PTOF

Offerta Formativa
 volantino open day thumb
25° Anniversario del L. Democrito
25democrito
Statistiche
Utenti : 157
Contenuti : 3610
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 4400218

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per sapere di più sui cookies utilizzati in questo sito, leggi la nostra politica sui Cookies.

Cliccando sul tasto OK accetti utilizzo dei cookies.

EU Cookie Directive Module Information